Imparare dai propri errori…💙

《A volte ci si guarda indietro per cercare di capire come proseguire, a volte si guarda avanti per non ripetere gli stessi errori del passato…
…sballottati fra le onde di ieri e del domani…
…quando capiremo che solo l’attenzione del momento presente sistemerà il passato e il futuro ?
La consapevolezza, l’ascoltare il nostro cuore, tralasciando le influenze esterne che non sono nostre e, soprattutto, avere il coraggio di scegliere…
Ci riusciremo?
Ascoltiamo il silenzio e lentamente proseguiamo nella direzione che abbiamo deciso.
Il percorso è lungo quanto la vita stessa ma una volta intrapreso non lo abbandoneremo più.》

Quando ho iniziato il mio cammino spirituale temevo fosse una passione tipica di un momento passeggero.
Pensavo che al primo intoppo avrei abbandonato tutto, come avevo fatto fin’ora con vari hobbies che si erano alternati nella mia vita.
Invece fra alti e bassi, come si suol dire, la strada è rimasta ancora la stessa.

Meditare, perdonare, vedere negli altri me stessa ed essere grata per le piccole cose che mi aiutano nel quotidiano, ha trasformato la mia consapevolezza dell’esistenza e quando cado nelle vecchie trappole, sempre in agguato ( orgoglio, rabbia, insofferenza ecc.), riesco a rendermene conto e, anche se a volte in ritardo, porvi rimedio.
Quando ahimé me ne accorgo a cose fatte cerco di capire nei dettagli quando e come, perché non accada nuovamente…
…d’altronde gli errori non servono proprio a questo ?
Ecco…
…questo diciassettesimo incontro di
ELEVAZIONE VIBRAZIONALE UNIVERSALE
lo voglio dedicare alla comprensione dei nostri stessi errori, nella vita, e alla nuova consapevolezza che ne consegue.

Diciassettesimo incontro di ELEVAZIONE VIBRAZIONALE UNIVERSALE
Giovedì 21 Marzo 2019
dalle ore 11.00 alle ore 11.30

E come sempre grazie a tutti 💙

Annunci

Ho chiesto all’assistente vocale di Google di raccontarmi una favola…😂😂😂…
…anche l’intelligenza artificiale ha capito che quando non va bene una strada occorre cambiarla…🤔🤔🤔
😀😀😀💙

Grazie di 💙…

E sempre con immenso piacere colgo la voglia e l’entusiasmo di coloro che amano prodigarsi per se stessi e per gli altri…
…non tutti possono farlo a livello materiale per mancanza di tempo o di fondi economici ( …la realtà lavorativa italiana di certo non ci aiuta ), ma ognuno di noi può metterci il cuore…
…sembrerà una banalità ma..
…è davvero abbastanza.

E come sempre…
…Grazie a tutti di cuore. 💙

La magia del cuore 💙

Conosco una persona che al lavoro, ogni santo giorno, puntualizza tutti i compiti che porta a termine.
Ogni santo giorno puntualizza tutte le azioni che esegue con maestria, grazie anche alla sua esperienza di lunga durata.
Ogni santo giorno puntualizza la sua prontezza nel risolvere richieste dell’ultimo minuto, quindi non preventivate.
Dalla descrizione ne risulta una persona encomiabile dal punto di vista professionale ma…
…appare come per magia un enorme e grosso MA…
La maggior parte dei colleghi con cui lavora, nonostante la sua bravura e la sua precisione, la considera piena di boria e di superbia…
…vedono in lei l’arroganza fatta persona che li giudica inetti e meno preparati di lei…
…e nel tempo prendono le distanze lasciandola sempre più sola e isolata dal gruppo di lavoro…

Ma…è davvero così?

Io ci vedo un qualcosa di molto, molto, molto diverso…

Chi cerca di mostrare sempre di saper fare è come se avesse bisogno di conferme esterne, perché molto probabilmente non crede fino in fondo alle proprie capacità…

Chi mette in vetrina le proprie vittorie chiede disperatamente che le venga riconosciuto qualche merito, poiché da solo non riesce ad attribuirselo.

Chi usa il successo individuale per sentirsi superiore ai propri pari, ha bisogno di eventi di questo tipo per superare il senso di inferiorità che lo pervade nel quotidiano…
…ottenendo però un allontanamento che peggiora la sua consapevolezza di sé.

E quindi ?

E quindi, dopo aver perdonato noi stessi per la rabbia legittima che abbiamo provato per quella persona, cerchiamo di farla sentire parte del gruppo…
…interpelliamola nel nome della sua esperienza facendole capire come possa essere utile per formare i nuovi arrivati o per coloro che vogliono imparare cose nuove…
…chiediamole pareri e consigli che rinforzino la sua parte fragile e insicura…
…ringraziamola con riconoscenza, ogni qualvolta ci trova una soluzione a un nostro problema lavorativo…

La vera MAGIA avverrà allora…
…perché le sue paure, le sue ansie e il suo sentirsi inadeguato scompariranno all’improvviso…
…e sentendosi parte di una squadra cambierà la sua visione del mondo ( dovuta chissà a quale tipo di educazione ricevuta o a quale esperienza negativa vissuta)…
…e noi, dandole l’esempio di come si Ama, avremo rubato un’altra Anima al mondo oscuro delle Tenebre.

L’amore è sempre la chiave giusta per aprire tutte le porte…💙

E dunque, in questo sedicesimo incontro di ELEVAZIONE VIBRAZIONALE UNIVERSALE,
connettiamoci con l’Amore che abbiamo dentro di noi e facciamo in modo che tutti vibrino a questa stessa frequenza…come se fosse (…e lo é) un grande abbraccio etereo.

Sedicesimo incontro di ELEVAZIONE VIBRAZIONALE UNIVERSALE
Domenica 17 Febbraio
dalle ore 11.00 alle ore 11.30
e per replica
Martedì 19 Febbraio sempre
dalle ore 11.00 alle ore 11.30

E ovviamente…
…come sempre…
…grazie 😃💙

Albero…essenza di mille significati 💙

Ecco perché ho scelto un albero come immagine della mia ricerca costante e di me.
L’ho sempre incontrato fin dalla più tenera età ed anche ora, sia in città che fuori porta, ovunque vada lui c’è.
Alto, imponente e rigogliosamente Vivo: l’Albero.
Ed è così che attraversando un parchetto della mia cittadina, in un pomeriggio solitario,  l’ho scorto, tantissimi anni fa.
Mi sono avvicinata, l’ho osservato:
la corteccia era meravigliosamente  intagliata come solo lo scalpello del tempo può fare e, toccando il suo rugoso tronco, lo potevo “sentire”.
Le radici erano saldamente impiantate nel terreno e i rami, lunghi e robusti,si allungavano verso l’alto cercando di toccare il cielo.
L’ho guardato a lungo, quel giorno, e la mia immaginazione, da idealista sognatrice, l’ha trasformato nelle sue innumerevoli realtà del tempo:
le foglioline ancora giovani, verdi e chiare di primavera,
i fiori colorati sparsi sulla chioma,  dal profumo intenso, aperti al sole estivo,
il calore dei gialli-aranciati delle foglie, pronte a distendersi al suolo ad un muto segnale misterioso dell’autunno
ed infine il silenzio della candida coltre nevosa che lo ricopre rispettosamente in inverno.
Quel giorno,ho pensato che l’albero fosse davvero, come in molte culture e filosofie,  il rappresentante idoneo per simboleggiare la Vita nell’Universo…il collegamento fra terra e cielo…fra materiale e spirituale…fra Anima e corpo…
…con la sue perpetue metamorfosi ed il proprio divenire, stagione dopo stagione, anno dopo anno, secolo dopo secolo personifica il lento e perfetto percorso della Vita dettato dai suoi cicli e dai suoi ritmi naturali e inviolabili a cui non ci si può sottrarre e di cui si rimane ogniqualvolta* affascinati.

*ogniqualvolta ci si renda Consapevoli della sua esistenza.

Da quel lontano dì è diventato un mio simbolo, a quanto pare scelto non solo da me 😃,
un semplice essere che racchiude l’essenza di mille significati…
…in ogni era…
…in ogni epoca…
…in ogni tempo.

Connettiamoci con l’Infinito che c’è fuori e dentro di noi nel
Quindicesimo incontro di ELEVAZIONE VIBRAZIONALE UNIVERSALE
Martedì 15 Gennaio 2019
dalle ore 11.00 alle ore 11.30
con replica
Domenica 20 Gennaio 2019
sempre dalle ore 11.00 alle ore 11.30

Sempre Grazie a tutti 💙

 

 

La Triade…un anno dopo 💙

Riporto con grande entusiasmo ciò che ho scritto l’anno scorso sul periodo dei tre giorni antecedenti al Natale:

《 Nei tre giorni che precedono il Natale, il 22 il 23 e il 24 Dicembre mi ritaglio un mio spazio personale quotidiano.
Ogni giorno prendo in esame un settore dell’anno, che sta per finire, per analizzare come è andato e come invece avrei voluto che andasse…
Il 22 è dedicato a me stessa, ai miei propositi raggiunti e a quelli mancati cercando di capire quando e come ho deviato il percorso prestabilito e in che maniera avrei potuto fare meglio…
Il 23 rivolgo la mia attenzione a chi mi circonda, alle persone che conosco e a chi ho appena conosciuto, alle loro vite, ai loro desideri esauditi e non, al loro modo di affrontare e spesso superare gli ostacoli…
Il 24 la panoramica si allarga agli eventi accaduti in tutto il mondo, usati come metro di misura per capire a quale livello
” vibrazionale ” siamo giunti fin’ora…

Questi momenti di raccoglimento mi aiutano a “tirare le fila” di un discorso lungo un anno e ad approfondire temi lasciati in sospeso in attesa di ” capire “… 》

Anche quest’anno i miei tre giorni di analisi sono stati proficui, ora sono consapevole dei risultati ottenuti fin’ora e del lavoro che mi attende nei prossimi 365 giorni…
…molto bene…
…è il momento giusto per ripartire.

《 Ciò che mi rimane al termine della Triade è una sensazione di liberazione, soddisfazione ed entusiasmo…pronta per ricominciare.💙 》

E come sempre, un grazie infinito a tutte le Anime di Passaggio che cercano, sentono e vivono…😃💙